rimorsi, rimpianti e stress

rimorsi, rimpianti e stress

Durante un corso di Rilassamento e Gestione dello Stress l’altro giorno una signora sui cinquant’anni scoppia in lacrime e inizia a raccontare di quanto la sua vita infelice dipendesse da rinunce e scelte sbagliate fatte in passato.

Aveva scelto un uomo gradito alla sua famiglia anche se il suo cuore batteva per un altro, aveva rinunciato al suo lavoro per metter su famiglia, aveva smesso di dipingere, trascurato amicizie, passioni ed interessi, e scarificato ogni cosa pur di dimostrare di essere una brava figlia, una brava moglie, una ottima mamma. 

Sono sicuro che leggendo questo racconto ti sia venuta in mente qualcuna con una situazione molto simile, e può essere che, almeno in parte, perfino tu stessa possa ritrovarci dei punti in comune.

E’ per questo che ho deciso di dedicare questo post  soprattutto alle migliaia di donne che seguono Vivere Rilassatamente anche se sono sicuro che saranno anche molti gli uomini che potranno pensarci un po’ su. 

Condivido volentieri queste riflessioni.

Che tu sia una mamma, una nonna, una donna in carriera, una giovane ragazza che si affaccia da poco alla vita, hai diritto ad essere felice.

Te lo meriti, senza se e senza ma.

La brutta notizia è che non sono situazioni semplici e non sempre è possibile venirne fuori in poco tempo.

La bella notizia è che non è mai troppo tardi per riprendersi la propria vita e ricominciare ad Essere davvero se stesse.

Certo, difficile (anche se c’è chi l’ha fatto…) stravolgere in maniera drastica la propria esistenza dalla sera alla mattina.

Più semplice iniziare per gradi, prendendosi ogni tanto un po’ di tempo tutto per se. 

Regalati ad esempio un massaggio, un pomeriggio con un’amica che non vedi da tempo, un nuovo taglio di capelli o qualsiasi altra cosa che ti faccia stare bene.

Fa un elenco delle cose che ti piace fare. Non tralasciare nulla. Poi inizia dalle più semplici e falle. Non rimandare più.

Un proverbio cha amo particolarmente dice più o meno così:

“Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è adesso”.

Adesso è il momento giusto. Inizia a prenderti cura di te.

Tra le mie allieve ho conosciuto donne che a 60 anni suonati hanno iniziato a praticare yoga, canto, ed una persino tango argentino. Certo, non sempre le famiglie accettano di buon grado i cambiamenti. Occorre mostrarsi decise, sicure, serene e sorridenti. Difficilmente fin dall’inizio capiranno.

Spiega loro con passione, fermezza, e con tutto l’Amore di cui sei capace, che la tua felicità è anche al servizio degli altri. Che ne hai bisogno per poter dare sempre il meglio di te stessa.

Guarda le cose anche da un’altra prospettiva: non è “soltanto” un tuo diritto. E’ anche un tuo “dovere”.

Proprio per poter dare il 100% di te stessa alle persone a te care, hai bisogno di prendere del tempo per te.

Non puoi cancellare il passato, ma puoi fare tesoro delle esperienze fatte.

L’atro giorno ad un corso con i ragazzi di un liceo di Napoli dicevo proprio questo: 

non sprecare tempo. Vivi ogni momento con entusiasmo, coltiva una passione, insegui i tuoi sogni.

Non sto dicendo che sia facile. L’unica certezza che ho è che rinunciare sempre a quello che ti piace non è la strada migliore per avere una vita felice.

Stress, nervosismo, ansia tristezza ed insoddisfazione si attenueranno man mano che inizierai a dedicare del tempo a te stessa. Avrai benefici sempre maggiori e ben presto chi ti è accanto non potrà non notarne gli effetti positivi.

Un’ultimo pensiero: se ami le persone che hai accanto, permetti loro di essere libere.

“L’amore è la capacità e volontà di permettere alle persone a cui si vuole bene di essere ciò che vogliono essere, senza insistenza o pretesa alcuna che esse diano soddisfazione.”

Wayne W. Dyer

Ti abbraccio forte e ti auguro di vivere ogni giorno la vita che desideri.

Condividi

Ti è piaciuto questo post? Condividilo sui social!

Leggi anche questi articoli:

Leave a comment