libertà

libertà

Festa della Liberazione

Il 25 Aprile, in Italia, si commemora la liberazione dal nazifascismo.

Per la maggior parte delle persone, l’unica cosa che conta è che sia un giorno di festa.

Non si lavora, le scuole sono chiuse, e si ha un giorno “libero”. 

Mi piace approfittare di questa giornata per fare insieme una riflessione proprio sul tema della libertà.

Che cos’è davvero la libertà?

Per libertà s’intende la condizione per cui un individuo può decidere di pensare, esprimersi ed agire senza costrizioni, ricorrendo alla volontà di ideare e mettere in atto un’azione, mediante una libera scelta dei fini e degli strumenti che ritiene utili a realizzarla. (fonte Wikipedia)

La libertà è un diritto inalienabile dell’uomo. Siamo liberi di pensare, di agire, di vivere come vogliamo, nel rispetto della libertà degli altri.

 

IL PARADOSSO

Che stupidi che siamo. Siamo liberi eppure facciamo troppo spesso una vita da schiavi.

Abbiamo costruito un mondo in cui ci sentiamo tutti prigionieri e ci accontentiamo delle briciole quando potremmo avere molto di più.

Siamo schiavi del nostro lavoro, delle tasse da pagare, del mutuo.

Siamo incatenati a luoghi, situazioni, persone e cose.

Siamo schiavi delle nostre emozioni, delle nostre paure, dei nostri pensieri.

 

LA SCHAVITU’

Quando le scelte sono limitate…

Quando (ti dicono che) puoi scegliere solo tra bianco e nero…

Quando ti nascondono le cose…

Quando limitano il tuo pensiero…

Quando tutti ti indicano la strada…

Quando ti mostrano “la” verità…

Quando ti raccontano quello che succede nel mondo…

Quando ti dicono quello che è giusto e quello che è sbagliato…

Quando ti chiamano pazzo…

Quando ti tarpano le ali…

Quando uccidono i tuoi sogni…

Quando ti costruiscono intorno una gabbia, che, per quanto dorata possa essere (o apparire), ti offre poca possibilità di movimento…

…allora non c’è vera libertà.

 

INCONSAPEVOLEZZA

La cosa più triste è che la maggior parte delle persone non se ne rende conto.

Sono assuefatte, e  volte perfino rassicurate di avere la strada tracciata.

Sono legate ad un paletto e scodinzolano felici perché la corda è abbastanza lunga da permettere di soddisfare (alcune) delle necessità primarie.

La maggior parte delle persone vuole la sicurezza

in questo mondo, non la libertà…

(Dal film “Minority Report”)

 

ILLUSIONE

Viviamo in un’illusione di libertà. Abbiamo perso persino il ricordo della vera libertà.

Abbiamo perso la capacità di pensare in maniera critica, diversa, costruttiva e libera.

Abbiamo perso la voglia ed il coraggio di ribellarci, di lottare, di esprimere i nostro pensiero.

Abbiamo perso il ricordo di cosa voglia dire pensare con la propria testa.

E poi c’è chi è rassegnato. Chi si sente in gabbia ma si è ormai abituato. E chi vive nella certezza che non si possa fare nulla per cambiare, che la vita è questa, punto e basta.

Mi dicono: se trovi uno schiavo addormentato,

non svegliarlo, forse sta sognando la libertà.

Ed io rispondo: se trovi uno schiavo addormentato,

sveglialo e parlagli della libertà.

(Khalil Gibran)

 

SEI LIBERO

Ho due notizie per te. Una “buona” ed una “cattiva”.

La buona notizia è che tu sei libero. Sei libero di scegliere come comportarti e cosa pensare; sei libero di Essere quello che vuoi, di vivere la vita che hai sempre sognato.

La notizia “cattiva” è che non è facile. C’è un prezzo alto da pagare. Occorre impegno, costanza, determinazione; occorre coraggio, pazienza, forza.

 

L’uomo crede di volere la libertà.

In realtà ne ha una grande paura. Perché?

Perché la libertà lo obbliga a prendere delle decisioni,

e le decisioni comportano rischi.

(Erich Fromm)

 

Non è facile essere liberi.

Non è facile assumersi la responsabilità di poter scegliere. Si, perché la qualità della tua vita dipende esclusivamente da te.

Sei libero di scegliere come affrontare le cose. Hai la possibilità di decidere se stare bene o stare male, se essere felice o depresso, se essere ricco o povero, se vivere o sopravvivere.

Se non sai come fare, sei libero di imparare tutto quello che ti serve.

Ma attenzione…

Essere libero può voler dire essere etichettato, criticato, emarginato.

Essere libero può voler dire prendere decisioni “scomode”, insolite, a volte un po’ folli.

Essere libero può essere pericoloso…

 

Ma se scopre che tu i fili non ce l’hai

se si accorge che tu il ballo non lo fai

allora sono guai…

(Edoardo Bennato)

 

Ecco perché è meglio che tu non sappia della tua vera libertà. Ecco perché ti creano intorno un’illusione. Un recinto (un po’ più grande) dove tu possa scorrazzare senza far troppi danni.

Ecco perché la scuola viene sempre penalizzata. Ecco perché ti fanno vivere continuamente nel terrore, ecco perché fanno di tutto per limitare il tuo potenziale, ecco perché hanno costruito un mondo in cui la strada è già segnata e (quasi) tutti la percorrono passivamente.

Studia, prendi un diploma, una laurea, un master, trova un lavoro, compra una casa, lavora una vita per pagartela, passa ore nel traffico per andare al lavoro, tanto la tua auto (che puoi acquistare in comode rate) ha più accessori di un coltellino svizzero, ed è così piacevole starci dentro che non vorrai più scendere…

Poi sposati, metti su famiglia, lavora duro per assicurarti uno stile di vita dignitoso, la PAYTV con oltre 8000 canali, computer e smartphone degni di un ingegnere della NASA, quel bel maglione con  quel simbolino cucito sul petto… e le scarpe giuste per ogni occasione.    

Tieni duro che poi, intorno ai 65-70 anni andrai in pensione e potrai finalmente iniziare a goderti la vita. 

Ah, non importa che tu stia bene in salute, tanto ci sono migliaia di farmaci miracolosi che puoi acquistare…

 

Lo ammetto, forse ho esagerato un po’. La mia è ovviamente una provocazione. Quello che desidero davvero fare è ricordarti che puoi sempre scegliere tu come vivere.

 

Liberati da tutte le catene. Riconquista la tua Libertà

La cultura, quella vera, dà libertà. Lavora su te stesso. Studia, informati, leggi e pensa.

Pensa con la tua testa, sempre, e vivi la tua di vita.

Non credere a tutto quello che ti dicono, coltiva l’abitudine del dubbio.

Valuta in profondità ogni opzione. Più opzioni hai a tua disposizione e più sei libero di scegliere la cosa migliore per te.

La libertà è la possibilità di dubitare,

la possibilità di sbagliare,

la possibilità di cercare, di sperimentare,

di dire no a una qualsiasi autorità,

letteraria artistica filosofica religiosa sociale, e anche politica.

(Ignazio Silone)

 

 

A MENTE LIBERA

Uno  degli strumenti più potenti ed efficaci per ritrovare la propria libertà è la meditazione.

Fermarsi ogni giorno per “svuotare la mente”  consente di recuperare serenità, capacità di giudizio, creatività ed energia.

Meditare è facile: puoi farlo mentre cammini (magari nella natura) concentrandoti, su tutto quello che vedi intorno a te: colori, suoni, sensazioni…

Puoi meditare osservando la fiamma di una candela, ascoltando il tuo respiro o una bella musica di sottofondo; puoi meditare immaginando qualsiasi cosa sia per te piacevole e rilassante.

 

Conosco una sola libertà, e questa è la libertà della mia mente.

(Antoine de Saint-Exupéry)

 

Una mente serena è una mente libera. Libera da paure, libera da dipendenze, libera da condizionamenti, libera da giudizi, libera di esprimere a pieno le sue potenzialità. Una mente libera è in grado di fare miracoli.

 

La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta.

(Theodor Adorno)

 

Ti auguro di cuore di sentirti sempre Libero di vivere la vita che hai sempre sognato.

 

Leggi anche questi articoli:

  • avatar image
    graziella
    aprile 25th, 2015 at 10:11 pm

    Dopo avermi ricordato tutto lo schifo in cui siamo immersi, mi è presa un pò di angoscia, ma sapere che se ne può uscire mi ha risollevato , GRAZIE||||

    Rispondi
    • avatar image
      Giovanni Annunziata
      maggio 20th, 2015 at 10:23 am

      Graziella, mi spiace per il senso di angoscia… Spero che la riflessione sia davvero utile e stimolante per un cambiamento! Sai, a volte mi aiuta pensare che il giorno inizia proprio nel momento in cui la notte è più buia.. 😉 Un abbraccio!!!

      Rispondi
  • avatar image
    enza russo
    aprile 26th, 2015 at 5:32 pm

    si , ci possiamo riuscire a non farci fagocitare !!! Sento che ce la possiamo fare!!!

    Rispondi

Leave a comment