come essere più fortunato

come essere più fortunato

Il successo è solo questione di fortuna.

Scrivo questo post proprio oggi, venerdì 17. Il giorno “maledetto”. Il giorno più temuto in Italia. 😉

Non immaginavo quante persone siano ancora oggi fortemente superstiziose e associno a questa giornata timori e preoccupazioni.

Ho deciso di parlare proprio oggi della sfortuna e di quanto possa incidere sulla qualità della vita.

Sono stato sfortunato.

Quante volte hai sentito frasi come questa? Quante persone imputano alla sfortuna la propria situazione?

Diciamo la verità: è fantastico scaricare sulla “Dea Bendata” la responsabilità della propria vita.

Ci hai mai fatto caso? La maggior parte delle persone che parlano di fortuna sono persone che si ritengono sfortunate.

Osservano i successi degli altri e li imputano quasi esclusivamente alla sorte. Benevola con gli altri e sempre avversa con loro.

Ho incontrato per lavoro molte persone famose e di “successo”: imprenditori affermati, campioni dello sport, persone dello spettacolo…  e tante persone poco sconosciute al grande pubblico, ma con una vita ricca di “successo”: insegnati apprezzati e motivati, commercianti e professionisti che lavorano bene nonostante la crisi, e perfino studenti che tirano fuori il meglio da se stessi anche in situazioni disagiate.

Sai cosa hanno tutti in comune? Determinazione, spirito di sacrificio, costanza, impegno, capacità di imparare dagli errori…

No! Nessuna delle persone di successo che io conosca ha mai nominato la fortuna come fattore determinante dei propri risultati.

Certo, a volte può sembrare che le circostanze si accaniscano contro…

“L’uomo non è la creatura delle circostanze.
Le circostanze sono le creature degli uomini.”
(Benjamin Disraeli)

Che piaccia o no, siamo noi, con le nostre scelte e coni nostro modo di pensare a determinare la qualità della nostra vita.

Sai quante difficoltà, imprevisti, ostacoli, fallimenti hanno affrontato le persone di successo?

Quello che appare è solo il risultato finale, non il percorso che hanno affrontato.

Il più delle volte, le persone “sfortunate” tendono ad arrendersi di fronte agli ostacoli ed agli insuccessi.  A volte manca l’impegno, altre volte la determinazione, altre volte è soltanto questione di strategie.

Prima di accusare la Dea Bendata, guardati dentro e affronta con grinta ogni situazione. E’ il tuo atteggiamento mentale, a fare la differenza. Il tuo modo di pensare influenza le tue scelte, le tue azione ed i tuoi risultati.

La maggior parte delle volte capita che più ti dai da fare, più sei fortunato. Più pensi “positivo” più le cose vanno bene. Di contro, un atteggiamento pessimistico, disfattista, passivo e lamentoso tende ad aumentare le probabilità di insuccesso.

Le parole che usi per descrivere la tua realtà, creano la realtà.
(Martin Brofman)

In molti pensano che sia solo una delle tante mode “New Age” diffuse dalla rete e prive di alcun fondamento scientifico.

Sai cosa penso? Il pensiero positivo, così come inteso da molti, non solo non serve, ma può essere anche dannoso.

Non basta “pensare positivo” per fare andare le cose meglio. Pensare e poi non agire, non serve a poco o nulla.

Il “segreto” è quello di pensare e riflettere in maniera “positiva” e potenziante, e  poi agire con determinazione, costanza ed impegno verso l’obiettivo desiderato.

Di certo, ogni azione nasce da un pensiero. E il modo in cui pensi influenza enormemente la vita che vivi. Concetti simili sono espressi, in maniera più o meno simile, da decine di secoli.

Ecco cosa diceva, ad esempio, San Francesco nel 1200:

“Fai attenzione a come pensi e come parli perché può trasformarsi nella profezia della tua vita”
(San Francesco)

Purtroppo sono in molti ad affidare la qualità della propria esistenza a fattori esterni: il partner, il lavoro, la salute, i soldi… 

Intendiamoci, è normale preferire che tutto vada bene ma, ma il dato di fatto è  che la qualità della vita non dipende da questi fattori. Dipende soprattutto dal tuo modo di pensare. Puoi essere felice anche senza soldi, senza braccia né gambe (Nick Vujicic insegna..) e così via.

Come si fa? Allena la tua mente. Proprio come faresti per i tuoi muscoli in palestra. Ogni giorno, con costanza, abituati a pensare in termini di soluzioni e smettila di soffermarti troppo sui problemi. Smettila di lamentarti, smettila di trovare scuse. Agisci. Datti da fare. Tu puoi fare la differenza.

Ricorda, sei più forte dei problemi. Sei più forte delle avversità. Sei più forte perfino della sfortuna.

“Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati.”
(Goethe)

 

Buona Fortuna!!!  😀

ATTENZIONE:

condividendo questo articolo non attirerai a te fortuna, prosperità, successo e tutto ciò che desideri ma aiuterai i tuoi amici a riflettere un po’ su di se!  😉

GRAZIE!

Leggi anche questi articoli:

Leave a comment