Cattivo Tempo

Cattivo Tempo

Che brutta giornata, oggi piove!

Quante volte abbiamo detto o ascoltato una frase simile. Effettivamente uscire di casa in una di quelle giornate grigie, quando l’acqua sembra cadere senza sosta, è decisamente poco entusiasmante. E che dire quando la pioggia capita proprio nel weekend tanto atteso?

È normale che la reazione immediata che abbiamo in occasioni come questa è di delusione, nervosismo o perfino di forte rabbia.

E’ secondo te possibile essere allegri e spensierati, o perfino provare gratitudine in queste circostanze? 

Lo ammetto, per me in passato non era assolutamente facile. Ero sempre di cattivo umore e passavo le giornate a lamentarmi   

Il nostro umore non dipende da quello che accade, ma da come noi interpretiamo quello che accade.

Cambio di prospettiva

Prova a pensare all’importanza che la pioggia può avere per la terra, per un contadino, per la nostra vita…

Ci sono zone sul nostro pianeta dove l’acqua è decisamente il bene più prezioso e raro, dove la pioggia la aspettano per mesi. 

Dove le persone non si lamentano perché devono rinunciare al weekend. Loro  non possono nemmeno nuotare in una piscina fresca e limpida o farsi un bell’idromassaggio come possiamo fare io e te.

Loro, addirittura non hanno la possibilità di rinfrescarsi un po’ il viso né provvedere alla più basilari esigenze igieniche. Per loro, persino bere è un lusso.

E noi stiamo lì a lamentarci quando piove… 

Uso spesso questo esempio.

Se da una parte  è normale che sia, diciamo così…  “poco piacevole” dover rinunciare ad una bella gita fuori porta a causa della pioggia, penso che sia  forse il caso di dare alle cose la giusta importanza… Credimi, non è retorica a buon mercato. E’ l’amara verità.  Stiamo lì a lamentarci continuamente per le stupidaggini, ingigantiamo problemi e situazioni e non riusciamo più a goderci la vita e le cose che veramente contano di più. 

Qui non si tratta di fare buon viso a cattivo gioco, ma di imparare a gestire al meglio gli alti e bassi della vita.

Ovviamente, come immagini, in questo post non parlo del tempo, ma mi riferisco a  tutti i problemi, piccoli o grandi che si susseguono nelle nostre giornate e di come troppo spesso ci lasciamo influenzare da ciò che ci succede.

Quante persone conosci che quando “il tempo è brutto”,  vivono nervosamente tutto il giorno, quasi aspettandosi che più sia forte la loro rabbia e più rapidamente possa cambiare la situazione…

Quante persone conosci che passano le giornate a lamentarsi di quello che non va;  del traffico, del governo, della salute,  della sfortuna o di chissà che…

Quanto siamo stupidi a volte! Reagiamo automaticamente agli eventi, ci lasciamo condizionare da ciò che ci accade e permettiamo che un contrattempo possa rovinare la giornata a noi ed alle persone che abbiamo intorno…

Ovviamente non si tratta, di fronte ad un problema o un imprevisto, di far finta di niente; ma di imparare ad affrontare le cose in maniera diversa e più utile.

Di fronte a qualsiasi “problema”, prova a cambiare qualcosa. La flessibilità mentale è una delle risorse più importanti da sviluppare. Occorre imparare a dare il giusto peso alle cose, analizzarle a fondo, cercarne gli aspetti positivi o focalizzare la propria attenzione sulla maniera migliore per affrontare le cose.

Ricorda che ogni cosa che ci accade può essere analizzata da più punti di vista. Prospettive nuove che ci possono aprire strade inimmaginabili e permetterci di migliorare la qualità della nostra vita.

Allena la mente a pensare in maniera diversa. Di fronte ad ogni problema, ostacolo o contrattempo, poniti costantemente domande come questa: “Cosa posso fare Io per gestire al meglio questa situazione?”

non esiste buono o cattivo tempo ma buono o cattivo equipaggiamento

E’ difficile? Sicuramente si. Come tutto ciò che non siamo abituati a fare.

Molte persone vivono costantemente in balia di ciò che gli accade. Sono spesso irritabili, come dicevamo, un giorno per la pioggia, un altro per il traffico, e così via. Per loro c’ è sempre un buon motivo per stare nervosi.

Quando gli faccio notare che non ha senso rovinarsi la giornata (o la vita) per queste cose, spesso mi rispondono che sono fatti così… che hanno un brutto carattere… che non possono farci niente… 

Magari non hanno mai letto un libro  frequentato un corso per imparare a gestire le proprie emozioni  😉

La realtà è che cambiare è possibile, se lo vuoi davvero.

Cambiare abitudini, cambiare il modo di reagire, di pensare, di vivere. Occorre soltanto impegnarsi, con determinazione ed autodisciplina.

Tutto parte da un pensiero. Cambia il tuo modo di pensare e cambieranno i tuoi comportamenti, le tue abitudini, i tuoi risultati e la tua vita.

Ripeto, non è facile. Ma tutti lo possono fare, se lo vogliono. Viviamo in un’epoca in cui le informazioni sono alla portata di tutti. La verità è che per molte persone è più facile lamentarsi che agire. E’ più facile vivere in balia degli eventi che prendere saldamente in mano il timone della propria vita.

Proprio come un abile marinaio è in grado di affrontare il mare con ogni condizione climatica, così anche noi possiamo imparare a gestire al meglio ogni giornata.

PARTI DA QUI.

Per recuperare un po’ di serenità mentale e capacità di analisi e di giudizio, può essere utile praticare con regolarità una qualsiasi tecnica di rilassamento. Quando siamo stressati e nervosi, infatti, abbiamo meno lucidità mentale per pensare e meno risorse per affrontare le cose. 

Ogni giorno, 5-10 minuti di introspezione, di respirazione, di meditazione o di visualizzazione  possono davvero fare la differenza. I risultati ti stupiranno. Noterai che giorno dopo giorno  il tuo modo di reagire alle difficoltà, di vivere i problemi e gestire gli imprevisti sarà sempre più efficace e funzionale.

In questo post ti presento una semplice e potente tecnica di rilassamento.

Se non l’hai già fatto, scarica da questa pagina lo Special Report  e inizia un piccolo percorso di cambiamento personale che ti porterà, giorno dopo giorno, benefici sempre maggiori.

Provare per credere!

PS:

se pensi che da solo sia troppo difficile fare gli esercizi, puoi acquistare a soli 9,90 €  il CD di Vivere Rilassatamente a questo link. 

Leggi la guida ascolta le tracce audio e pratica regolarmente gli esercizi di rilassamento guidato. E’ un buon modo per iniziare fin da subito ad ottenere ottimi risultati. E sono sicuro che presto ci vedremo anche al corso! 😀 

Il  CD, in formato digitale, contiene 7 brani di musica che aiuta il rilassamento mentale, 3 potenti esercizi di rilassamento guidato, e una guida in formato PDF ricca di suggerimenti pratici per facilitare il tuo percorso.

Ora non hai più scuse… 😉

Condividi

Condividi questo post se conosci anche tu persone che passano tempo a lamentarsi di tutto! Insieme, costruiamo un mondo senza lamentele!

#unmondosenzalamentele

Leggi anche questi articoli:

  • avatar image
    Carlo Porcu
    maggio 9th, 2019 at 10:06 am

    Ciao Giovanni,
    sono Carlo Porcu probabilmente non ti ricordi di me ma io ti conosco da diversi anni, sono molto d’accordo con quello che dici riguardo le stupide lamentele.
    Lavoro in un albergo al reparto colazioni, non ti dico le lagne che sento tutti i giorni dai miei colleghi.
    Una che sono riuscito a cambiare è quella legata all’orario. Sento spesso dire “Sono ancora le 9.30 quando arriva l’ora di pranzo così finiamo e andiamo casa”.
    Allora io intervengo e dico “Non si dice sono “ancora” ma sono già le 9.30. In realtà è lo stesso orario ma la disposizione mentale è molto diversa. Dicendo “Ancora” subisci passivamente dicendo “Già” hai un atteggiamento di controllo.
    Premetto che non ho nessuna autorità se non che sono il meno giovane di tutti
    ma ho notato con piacere che seguono il mio consiglio.

    Un altra lamentela riguarda i clienti che a volte sono maldestri e non molto rispettosi nei riguardi di diverse cose che tralascio, insomma fanno un po’ irritare, e giù lamentele.
    Anche in questo caso non posso trattenermi dal far notare che quei rompiscatole dei clienti sono gli stessi che ci permettono di avere i nostri stipendi. La reazione è “Carlo hai ragione”
    Sinceramente una piccola soddisfazione.
    Avrei altri aneddoti ma non voglio abusare del tuo prezioso tempo.

    Un grande abbraccio
    Carlo Porcu

    Rispondi
    • avatar image
      Giovanni Annunziata
      maggio 9th, 2019 at 11:29 am

      Ciao Carlo!
      Certo che mi ricordo! Un piacere leggere il tuo commento.
      Credo davvero che ognuno di noi, con il suo esempio, possa fare davvero tanto per cambiare in meglio questo mondo! Complimenti per il tuo atteggiamento e grazie per la condivisione!

      Rispondi

Leave a comment