Fantasia e Creatività: come svilupparle per vivere meglio.

Fantasia e Creatività: come svilupparle per vivere meglio.

Fantasia, creatività, immaginazione… Abilità importantissime che possono essere un valido aiuto per affrontare problemi e situazioni della vita di tutti i giorni.  In questo post ti presento alcuni esercizi in cui potrai apprendere come fare a sviluppare ed utilizzare la tua capacità di usare la mente per creare la vita che vuoi.

So che questa affermazione può sembrare esagerata, ma rifletti: tutti gli oggetti che abbiamo intorno, prima di essere realizzati,  sono stati immaginati, sognati, e progettati da qualcuno. E perfino molte delle nostre azioni, sono il frutto di emozioni create da pensieri e fantasie della nostra mente: letteralmente pre-vediamo qualcosa poi passiamo all’azione. Certo, ci sono persone dotate di fervida immaginazione e spiccata creatività ed altre estremamente razionali che fanno fatica a pensare in maniera creativa. La bella notizia è che tutti possono imparare a sfruttare al massimo le immense potenzialità della propria mente e migliorare la qualità della vita. 

“La più grande scoperta della mia generazione è che l’uomo può cambiare la propria vita semplicemente cambiando il proprio atteggiamento mentale.”
William James

L’altro giorno osservavo in un parco un gruppo di ragazzini. Potevano avere 12-13 anni al massimo. Tutti col cellulare in mano a mostrarsi video e foto o a chattare con chissà chi. Finisco la mia passeggiata, e, dopo circa un’ora, erano ancora tutti lì, rapiti dallo schermo dei loro telefonini.

Certo, io sono nato in un’ altra epoca, ma ricordo che quando andavo al parco con gli amici correvo e giocavo per ore.  Nascondino, acchiapparello, guardia e ladri,  e decine di fantastiche avventure. Eravamo sempre pronti ad inventarci un modo per passare il tempo.

Oggi senza un cellulare non si sa  cosa fare e ci  si annoia subito.

Indubbiamente la tecnologia offre innumerevoli opportunità, questo è fuori discussione.  Il rovescio della medaglia è il rischio è che l’uso eccessivo del telefono possa ammazzare del tutto fantasia e creatività.

Sempre più persone, di tutte le età, non sanno stare più di qualche minuto senza guardare il cellulare. Instagram, Facebook, o qualche giochino passatempo.

Al di la delle relazioni sociali, che indubbiamente rischiano di risentirne fortemente, un’altra conseguenza è che si tende a leggere e a pensare sempre meno. Oggi è quasi un lusso dedicare del tempo a idee, pensieri, sogni e progetti. E molte persone non sanno più nemmeno cosa vuol dire guardarsi dentro lasciare andare la mente.

Come ho già avuto modo di scrivere in altri post, la mia non è una crociata contro la tecnologia. E’ solo uno spunto per pensare.

Creatività e fantasia sono strumenti fondamentali per la nostra sopravvivenza, per il nostro progresso e per la qualità della vita di ogni giorno. Eppure sono aspetti sempre più trascurati.

A scuola si privilegia lo sviluppo di capacità logico matematiche, a scapito della creatività, sebbene l’una senza l’altra serva, a mio avviso, a ben poco.

“La logica vi porterà da A a B. L’immaginazione vi porterà dappertutto.”
(Albert Einstein)

TV e Rete ci offrono talmente tanti stimoli che si fa fatica a starci dietro. I ritmi sono frenetici e non abbiamo più il tempo, (e sempre meno la voglia), di pensare. Siamo bombardati di notizie. Vere, inventate, importanti o frivole. Non importa. Le divoriamo, velocemente, una dopo l’altra in ogni momento della giornata.

L’ultima cosa che facciamo, prima di andare a dormire, è uno sguardo al cellulare. La prima cosa che facciamo, appena aperti gli occhi, è controllare notifiche e aggiornamenti vari.

Grazie alla tecnologia, abbiamo tutto a portata di mano, non dobbiamo sforzarci di trovare soluzioni a problemi di qualsiasi tipo. Basta andare su Google e possiamo trovare una risposta a tutto. L’effetto collaterale è che sempre più persone non sono più in grado di cavarsela da sole, senza l’ausilio di un computer o uno smartphone.

“[…] D’altronde la fantasia, al pari dei muscoli, se non viene esercitata si atrofizza…”
(Luciano De Crescenzo)

E allora ti propongo qualche rimedio. Prendi questo impegno con te stesso. Regalati ogni tanto un momento per liberare le briglie della tua fantasia. Esercita il “muscolo” dell’immaginazione, sprigiona la tua creativitàLa nostra mente può fare la differenza. Più siamo allenati ad affrontare problemi e difficoltà, meglio riusciamo a gestire ogni cosa. La qualità della vita dipende anche dalla nostra capacità di superare i momenti difficili. E come tutte le capacità, anche questa si può sviluppare.

Creatività e Fantasia non sono doti necessarie solo a pubblicitari, scrittori o artisti di ogni genere. Sono abilità preziose da coltivare per vivere al meglio le nostre giornate.

“Ho una malattia si chiama fantasia: porta quasi all’eresia ed è considerata pazzia…”
(Il cappellaio matto)

Ecco alcuni semplici esercizi che puoi fare per ritrovare e stimolare la tua fantasia, ritrovare la creatività e sviluppare la capacità di affrontare al meglio problemi e difficoltà.

 

Scrivi un racconto

Prendi senza pensarci troppo una serie di oggetti qualsiasi, senza alcun senso logico. Almeno una ventina. Ripeto, non scegliere. Prendi quello che hai intorno. Va bene qualsiasi cosa. Metti tutto in una scatola o in un sacchetto, poi pesca un oggetto ed inizia il tuo racconto, partendo da lì. Pesca un oggetto dopo l’altro, e legali tra loro, in qualsiasi modo ti venga in mente. Qui non contano logica e razionalità, né sei in lizza per un premio letterario. Qui stai “solo” allenando la tua fantasia e la capacità di creare una nuova realtà.

Un’alternativa è quella di aprire il vocabolario a caso, e scegliere, ad esempio, la 5 parola della pagina… e così via. Con il tuo elenco di parole casuali, puoi procedere nello stesso modo nella creazione della tua fantastica storia.

Te lo ripeto: non giudicare la qualità della tua storia. Scrivi, scrivi e scrivi. E’ un allenamento e, come in tutte le cose, più ti alleni più ti riuscirà bene.

La città dei sogni

Prendi un cartoncino grande, una scatola di pastelli o di pennarelli e disegna la città dei tuoi sogni. Tranquillo, il tuo disegno non dovrà essere mostrato ad un convegno di urbanisti né essere esposto al Museo Nazionale di Arte Moderna. E’ qualcosa che serve a te e per farlo non importano le tue abilità grafiche. Mi raccomando, è lecito esagerare! 😀

Proprio non riesci a disegnare? Puoi sempre descriverla, magari immaginando come sarà tra cento anni,  come in un racconto fantasy! Mi raccomando: non fermarti alla prima difficoltà! Se la tua creatività è atrofizzata da tempo, è normale che all’inizio sarà un pochino più difficile trovare spunti e idee. Insisti e noterai ogni giorno i miglioramenti! 

100 modi per…

Questo esercizio  consiste nello scrivere ogni giorno, per dieci giorni consecutivi, dieci modi diversi per fare qualcosa. Non importa cosa scegli, né cosa scrivi. La quantità di soluzioni conta più della logicità.

Ad esempio puoi trovare 100 modi diversi per andare da casa tua a lavoro, 100 modi per divertirsi, 100 piatti di pasta diversi, 100 nuovi lavori da inventarsi,  100 modi per aprire una bottiglia, 100 modi per fare soldi… ( poi qualcuno lo condividi con noi… 😉

Non giudicare quello che scrivi. Nella “follia” c’è il seme della genialità… 😉  E poi ricorda: nessuno leggerà mai quello che hai scritto, senza il tuo consenso! 😀

Insisti. E’ proprio quando ti senti bloccato che puoi fare il salto di qualità! E’ in quel momento che stimoli la tua fantasia e ricominci ad utilizzare a pieno le tue potenzialità.

Questi sono sono alcuni piccoli spunti, Non li sottovalutare. Fantasia, creatività ed immaginazione sono alcune delle risorse più importanti da sviluppare.

So che questi esercizi possono sembrare strani, complessi o lontani da ciò che fai ogni giorno. E so anche che, presi dalla routine di tutti i giorni, non è facile ritagliarsi del tempo per farli. Come in tutte le cose, è questione di motivazione.

Se vuoi veramente cambiare le cose, è necessario che tu faccia qualcosa di diverso. E tutto parte dai tuoi pensieri e dalla tua mente. 

C’è una frese attribuita ad Einstein che dice più o meno così:

“Non puoi risolvere un problema con lo stesso tipo di pensiero che hai usato per crearlo.”
Einstein

Esercizi come questi che ti ho proposto, ti aiutano proprio a cambiare tipo di pensiero e a riscoprire quelle qualità che tutti noi abbiamo da bambini.

Non ti arrendere. Non smettere mai di sognare. Non lasciare che sotto la censura della razionalità le tue idee ed i tuoi progetti restino per sempre ad ammuffire in un cassetto.

Affronta problemi e difficoltà con la consapevolezza che dentro di te hai le qualità per gestire al meglio ogni cosa. 

Lo so, la vita spesso non è facile e ci sono momenti decisamente duri da affrontare. Ma tu puoi fare la differenza, con il tuo modo di pensare.

La qualità della vita non dipende da quello che ci accade, ma da come sappiamo gestire quello che ci accade. 

Possiamo imparare, possiamo migliorare ogni giorno, come in tutte le cose. Ripeto, i problemi ci sono e ci saranno sempre e non è facile affrontarli. E’ la nostra mente a fare la differenza!

“Nessun problema può resistere all’assalto di una riflessione approfondita”
(Voltaire)

Pensa sempre con la tua testa e prenditi ogni giorno qualche momento di pausa, per ricaricare le pile, per elaborare idee e pensieri e per analizzare a fondo ogni situazione. Vedrai che riuscirai a gestire sempre meglio ogni cosa.

Sono le idee che cambiano il mondo. Sono le tue idee e i tuoi pensieri che cambiano la tua vita.

La tua testa è lo strumento più potente che hai per cambiare il mondo e, si! Funziona benissimo!

Probabilmente sai che per il nostro cervello quello che immaginiamo in maniera vivida e realistica ha quasi la stessa valenza di quanto sperimentiamo realmente. Esempio sono i sogni, l’ansia, la gelosia e tutti quei “film mentali” che siamo bravissimi a farci ogni giorno.

 

La bella notizia è che possiamo allenarci a creare il film che ci piace e che ci aiuta a stare bene. Ne parlo più nel dettaglio in questo articolo. Leggilo e prova a fare l’esercizio che ti presento.

Impara ad usare la fantasia per stare bene!

Il folle non è chi vede quello che non c’è, ma chi crede che l’unica realtà sia quella che conosce, quella che ha intorno, quella che gli hanno raccontato, quella che è ben visibile.

Io continuo a sognare. Io non uso la fantasia per sfuggire alla realtà, ma per costruire ogni giorno la mia realtà. Io continuo a sperare, continuo a vivere ogni giorno miscelando realtà e fantasia, al punto che quasi non è più possibile distinguere l’una dall’altra.

Perché il punto è proprio questo: sicuro che esista UNA sola realtà?

Ti auguro di vivere una vita fantastica!

“Non tutte le prigioni hanno le sbarre:
ve ne sono molte altre meno evidenti da cui è difficile evadere,
perché non sappiamo di esserne prigionieri.
Sono le prigioni dei nostri automatismi culturali che castrano l’immaginazione, fonte di creatività.”
(Henri Laborit)

COPYRIGHT © GIOVANNI ANNUNZIATA

Partecipa ad un corso dal vivo!

Vivere Rilassatamente Live!  E’ un vero e proprio laboratorio per aiutarti a ritrovare serenità, entusiasmo positività ed energia.

Non è un semplice corso. Non è un insieme di teorie e tecniche difficili da applicare nella vita di tutti i giorni.

E’ una palestra per la mente. Una piacevole riscoperta della parte più bella di se, un arricchimento per l’Anima.

Nuove amicizie, nuove opportunità, tante emozioni in una giornata che ti regalerà grandi benefici sia al lavoro che nella vita privata.

GARANZIA TOTALE: soddisfatto o rimborsato!

Se desideri sapere di più sulla creatività, come svilupparla e come usarla nella vita di tutti i giorni, ti suggerisco i libri di Edward De Bono. 

Su Il Giardino dei Libri puoi trovare una vasta selezione di libri a tua disposizione. Approfitta anche della promozione e risparmia il 15%!

TI È PIACIUTO QUESTO POST? CONDIVIDILO SUI SOCIAL E LASCIA QUI SOTTO IL TUO COMMENTO!

Leggi anche questi articoli:

Leave a comment